Mare vuoto, come i miei pensieri,

a vagare sull’onda solitaria,

è grigia e sola l’umida arenaria,

dimentica di vecchie primavere.

Un sole spento, senza più calore

riscrive brividi di sensazioni strane,

mentre vorrei trovare le tue mani,

cercar le mie, colme di attese.

All’orizzonte danzano le vele,

indifferenti alla malinconia,

ma la clessidra giace ormai svuotata,

rabbuia l’ora alla mia giornata.

Vorrei rinnovare il mio pensiero

legato a te da nastri di stupore,

ma l’orologio ha fermate l’ore

in cui potevo stringerti sul cuore.

Raccoglierò tutte le emozioni

per non sentirci forse troppo soli!

Antonietta Germana Boero

 

Le-donne-mare-dipinto-di-maria-Laura-Pedone-copia-Copia

Annunci