Mi sento un fiore

che cresce nella terra brulla dell’orrore,

mi districo tra i tentacoli del male

schivando ipocrisia e disonore,

aspiro emozioni e intense vibrazioni

attraverso i petali del cuore,

mi chino sull’erba vellutata

quando incontro l’amore,

e non mi fermo,

mirando in alto in cerca di calore.

Tutto brucia,

tutto si scioglie con l’ardore,

e mentre sto per toccare il cielo

come un fiore appassisco al sole.

Marco Bartiromo

 

Germogliare e morire

Advertisements