Scivolo tra i pensieri

che aumentano, si infittiscono,

mi soffocano.

Inibiscono la fiducia

e ampliano la follia.

Mi lascio trascinare,

mentre creo deliri

e minimizzo le azioni,

mentre incupisco l’anima

e affievolisco la voce,

mi umilio

rendendo muto il dolore.

Sprofondo nei pori dell’inezia

lacerando pareti nude

con una musica stridente

priva di note,

in un assolo silenzioso

davanti a una platea vuota,

che assiste alla disfatta

di un’opera ignorata.

Marco Bartiromo

 

MartinStranka5

Advertisements