Vorrei un’eterna primavera,

con pensieri vivaci che fioriscano spediti,

un immenso giardino colorato

senza confini e limiti promessi.

Vorrei camminare nella neve lasciando le mie orme,

come traccia di un viandante che conosce il suo cammino.

Farmi trasportare dal vento chiassoso,

senza preoccuparmi di tenere il freno.

Non voglio coprire il mio corpo dal freddo dell’inverno,

ma lasciare la pelle rinvigorirsi all’urto.

Voglio guardare il cielo mentre piove copioso,

e lasciarmi bagnare da gocce fantasiose,

come fossero raggi di sole

che baciano il mio viso.

 

Marco Bartiromo

 

 

nmr  kgm4

Advertisements