Pirata

Mi sono fidato,

seguendo le fasi

imposte dal ceto.

Ho centrato i bersagli

che l’età programmava

e ho combattuto,

senza ammainare

la fiera bandiera.

Ho navigato,

sfidando tempeste

e saccheggi tiranni,

mi sono spinto

al di là della coerenza,

senza sospetto

e false reticenze.

Oggi non mi azzardo

e ho paura del mare,

del buio che l’opprime,

della vastità

che toglie l’aria,

ho il timore

di essere inghiottito,

dal ventre profondo

di una terra offesa.

Ho posato le mie ossa

sulla sabbia dorata

di un’isola solitaria,

dove non c’è calendario,

non c’è Venerdì,

ma solo un forziere marcito

e una spada arrugginita.

 

Marco Bartiromo

 

 

Pirata 1

Annunci